C’è un libro che mi accompagna

C’è un libro che mi accompagna. Sempre. Non potrei vivere senza. Senza un libro è come se mi mancasse qualcosa, come manca una coperta quando ho freddo, un ombrello quando piove. Avere un libro è molto più che avere una bambola, una macchinina, una televisione. Avere un libro è come avere un amico che ti racconta di sé. Ogni libro è diverso da un altro, tutti raccontano storie diverse. Non ci si stanca mai di un libro. Quando “apro” il mio amico mi sento al sicuro, come se fossi entrata nel mio rifugio, e so che di lì nessuno mi può far uscire o fare del male. Lui mi racconta storie fantastiche di draghi, fate e cavalieri che salvano fanciulle addormentate.
Il libro non è solo un insieme di pezzi di carta con sopra parole stampate. No, non lo è. È fonte di conoscenza, cultura, fantasia e quant’altro. Chissà, magari i libri sono magici. Forse li hanno costruiti i maghi buoni più potenti del mondo, per catturare l’attenzione di noi umani. E se è così, ci sono riusciti. Poi, forse, le persone ne hanno preso spunto e ne hanno scritti altri. Invece, è molto strano che a certe persone non piaccia leggere, per me è solo perché non hanno mai provato. Altrimenti leggerebbero volentieri!
I libri ti introducono in mondi fantastici, come in un sogno. Però i libri sono reali, mentre i sogni no. Leggere tanti libri, penso sia un aiuto per imparare a scriverli. E a me questa idea piace tantissimo: un libro tutto mio, una storia diversa da tutte le altre che ci sono nel mondo. Vederla leggere dalle altre persone, condividerla con loro. Sapere che la consigliano agli amici, una volta finito il libro. Sarebbe un’enorme soddisfazione.
Molti sviluppano la passione per la lettura, però non tutti. Per me non è un grosso problema perché a me piace leggere. Avere un libro sempre a fianco, rende felici e aiuta a vivere meglio: se tutti leggessero i libri, tutti sarebbero molto saggi e non ci sarebbero più guerre, ma solo pace. Per questo c’è sempre un libro che mi accompagna.

Valeria 5B Vigevano

Annunci
Categorie: Arte&Cultura, Cronaca in Classe | Tag: , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: