Archivi del mese: gennaio 2010

Uguaglianza e diversità nel mondo

Tutti uguali o tutti diversi?

Gli uomini, al di là delle caratteristiche fisiche, sono tutti uguali, anche se spesso si sente parlare di razza bianca, nera o asiatica. É dimostrato che solo le combinazioni di geni sono responsabili delle differenze fisiche, per cui gli uomini sono tutti uguali e per questo hanno gli stessi diritti. É vero però che ogni individuo è diverso dall’altro, non solo fisicamente, ma anche nel carattere e nella personalità; noi tutti, infatti, rispondiamo in modo diverso alle sollecitazioni anche a causa dell’ambiente, dell’educazione, del nostro modo di pensare e delle nostre emozioni. Continua a leggere

Annunci
Categorie: Arte&Cultura | Tag: , , , , , , , , | Lascia un commento

Le feste nel Mondo

Cantare la stella

Intervista ai miei genitori sul periodo natalizio: mi hanno raccontato che quando avevano la mia età, verso il periodo di Natale, di sera andavano con i loro amici per le strade della città a “cantare la stella”, cioè cantare canzoni natalizie, per raccogliere soldi da dare in beneficenza. Spesso il gruppo era accompagnato da un adulto travestito da Babbo Natale che regalava caramelle ai bambini a volte incuriositi a volte spaventati. Visto che faceva molto freddo, a volte cantavano sotto la neve, le persone più gentili offrivano ai piccoli la cioccolata calda e ai grandi il vin-brulè accompagnati da dei dolci. Anche mio papà quando è diventato più grande si è travestito da Babbo Natale e mi ha confidato che era molto faticoso, ma divertente. Mio zio, invece, ancora adesso accompagna il coro suonando la cornamusa. La mamma, in questo periodo dell’anno, mi racconta di quanto si divertiva a “cantare la stella” perché tra una canzone e l’altra chiacchierava e scherzava con le sue amiche. Questa tradizione le manca molto perché è un modo per condividere lo spirito natalizio insieme agli amici.

Andrea 2 D Tabacchi

Ramadan

Io mi chiamo Mohamed e vengo dall’Egitto. Una festa molto conosciuta nei
paesi islamici è il Ramadan. È una festa religiosa durante la quale bisogna stare a digiuno dall’alba al tramonto per un mese; tipici piatti Mahshi (melanzane, zucchine, verze, ripiene di riso, verdure, e pomodori) e buonissimi dolci come kunafa e atayef. Scusate, ma non ne so gli ingredienti.

Mohamed 5 B Brunacci

Sacrificio

La Festa del Sacrificio quest’anno l’abbiamo festeggiata il 27 novembre. Ogni anno cambia giorno, perché si festeggia 70 giorni dopo la fine del Ramadan. Le famiglie benestanti comprano le bestie dal macellaio e distribuiscono la carne ai poveri, si fanno visite ai parenti e si fanno regali ai bambini. I piccoli vanno nei luoghi di divertimento, come giardini e luna park.

Lara e Annamaria 4 B Vigevano

Santa Lucia

Ciao sono Edith e nel mio paese, la Svezia, si festeggia Santa Lucia, il 13 dicembre, simbolo della luce. Quel giorno una giovane viene scelta ad impersonare il ruolo di Lucia e porta una corona con candele accese sulla testa. In tutte le chiese si festeggia e si tiene un concerto tradizionale di musica svedese. A Stoccolma Lucia attraversa la città fino al museo all’aperto Skansen. Questa festa è molto sentita e vissuta dagli svedesi.

Edith 5 B Brunacci

San Martino

L’11 novembre è la festa di San Martino. Tutti conoscono la poesia di San Martino scritta da Giosuè Carducci. Ma San Martino si festeggia anche in Svezia e in Danimarca, dove è tradizione mangiare l’oca. Questa usanza è legata a una leggenda: si racconta che il papa volesse a tutti i costi nominare vescovo Martino. Ma Martino era molto umile e desiderava talmente poco occupare posizioni importanti che si nascose in un convento tra le oche sperando che nessuno lo potesse scovare. Voleva pregare e vivere semplicemente. Ma le oche, come si sa, sono animali chiassosi: non conoscendo quel monaco che si nascondeva tra gli altri, fecero un tale concerto di “qua, qua, qua” che alla fine Martino fu scoperto. Da allora ogni anno un’oca viene arrostita in occasione della sua festa; è una specie di punizione… In Germania e in altri paesi i bambini si mascherano, fanno un’allegra processione con delle lanterne di carta, costruite da loro stessi, vanno di casa in casa cantando e facendosi regalare dolcetti e soldini.

Matteo e Sofia 4 B Vigevano

Natale in Africa

In molti paesi africani, l’esistenza di culture religiose diverse ha dato vita ad interessanti incontri. In Nigeria si celebrano le principali feste delle religioni maggiormente presenti. Ad esempio, per Natale, le famiglie si riuniscono attorno agli anziani, e tutti i conoscenti, senza distinzioni tra i culti, sono invitati alla cena della vigilia. Quella sera è abitudine lasciare aperto l’uscio di casa per far sì che chiunque si senta il benvenuto. La tradizione vuole che ci si scambi regali, spesso consistenti in cibi sia crudi sia cotti. Oltre ai doni alimentari, corre l’uso di donar vestiti, specie ai bambini. Nei giorni che precedono il Natale sono le ragazze che vanno di casa in casa ballando e cantando accompagnate da tamburi.
Usano annunciarsi con un biglietto in cui specificano il giorno in cui si esibiranno. Le danze proposte variano in base all’appartenenza etnica dei vari gruppi, come pure i canti, sempre composti nelle lingue locali. Dal 25 in poi, invece, sono gli uomini ad esibirsi lungo le strade. Con i volti coperti da grosse maschere di legno, rappresentano vari personaggi legati al costume locale.
L’albero è presente nelle celebrazioni natalizie africane già dai primi tempi delle missioni. La decorazione più frequente, in casa come in chiesa, consiste in un intreccio di rami di palma, spesso disposti a formare un arco, su cui vengono applicati dei grandi fiori bianchi che sbocciano sotto Natale. I fiori non sono coltivati: di solito i bambini li raccolgono al mattino della vigilia.

Classe 5 B Gentilino

Categorie: Arte&Cultura | Tag: , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Festa dei neri (e di altri uomini discriminati)

Negli Stati Uniti e in Canada febbraio è ricordato come Black History Month. Nel Regno Unito, invece, questa commemorazione ricade ad ottobre. Schiavi provenienti da diverse nazioni esistevano già in Europa. Dopo la scoperta dell’America, migliaia di persone furono catturati in Africa e portati come schiavi nelle colonie americane. Abramo Lincoln, eletto sedicesimo Presidente degli Stati Uniti nel 1860, abolì la schiavitù durante la Guerra Civile (1861-1865). Ma anche dopo l’abolizione della schiavitù, moltissimi esseri umani furono esclusi dalla democrazia e segregati. Molti uomini e donne dedicarono la loro esistenza al riconoscimento dei diritti civili dei Neri e importanti leader tentarono di cambiare la situazione, Continua a leggere

Categorie: Arte&Cultura | Tag: , , , , , | Lascia un commento

Black History Month


February is the month remembered in the American/Canadian houses as the Black History Month. In the United Kingdom it is remembered in October. Slaves coming from many nations existed in Europe. After the discovery of America, many people have been taken away from their families, in Africa, and brought to the American colonies as slaves Continua a leggere

Categorie: FuoriCl@sse In Inglese | Tag: , , , , | Lascia un commento

Danzando Dante

Vivere l’esperienza della Divina Commedia

Voglio descrivere un’esperienza che mi è sembrata molto bella, divertente ed emozionante: “Danzando-Dante” vissuta dalle classi 2D e 2E Continua a leggere

Categorie: Arte&Cultura, Cronaca in Classe | Tag: , , | Lascia un commento

In visita alla Media Tabacchi

Attività di continuità tra la scuola elementare e la scuola media

Mercoledì 25 novembre siamo andati alla scuola media Tabacchi per fare una visita. Quando siamo entrati, una professoressa ci ha accompagnato al primo piano per andare nell’aula di scienze Continua a leggere

Categorie: Cronaca in Classe | Tag: , , , , | Lascia un commento

Scuola Natura a Pietra Ligure

Una settimana da consigliare

Vorrei raccontare ai miei compagni, che non sono potuti venire a Pietra Ligure, i miei ricordi più belli. Siamo andati all’acquario di Genova, era bellissimo, abbiamo visto dei pesci molto strani, come la sogliola e altri pesci molto colorati. Continua a leggere

Categorie: Cronaca in Classe | Tag: , , , , , , | Lascia un commento

Giocare, capire, imparare nei laboratori dei diritti

Non con la forza, ma con la calma
Sabato 7 novembre con la mia classe mi sono recata alla Triennale per assistere a una lezione Tai Chi Chuan, un’arte marziale che insegna a usare la forza interna e non la forza fisica, in onore dei diritti dei bambini. Appena siamo arrivati, due insegnanti di quest’arte e una ragazza che la praticava ci hanno fatto sistemare in cerchio e ci hanno Continua a leggere

Categorie: Cronaca in Classe, Musica&Spettacolo, Sport | Tag: , , , , | Lascia un commento

Visita alla mostra fotografica “Ti Moun Yo, Children Of Haiti”

Venerdì 27 novembre, con le altre classi quinte siamo andati al FORMA, il Centro Internazionale di Fotografia, situato vicino alla nostra scuola. Quando siamo entrati, siamo saliti al primo piano dove abbiamo incontrato degli esperti di Haiti, che ci hanno spiegato come si fa a scattare Continua a leggere

Categorie: Arte&Cultura, Cronaca in Classe, Il nostro quartiere | Tag: , , , , | Lascia un commento

Il mio primo giorno di scuola

La sera prima del mio primo giorno di scuola media ero un po’ nervoso, teso e preoccupato. Quella sera sono andato a letto verso le nove e mi continuavo a fare le stesse domande: “Se i prof sono cattivi? Se i miei compagni di classe sono antipatici?”
Insomma, alla fine mi sono addormentato verso le dieci. Il mattino seguente mi sono svegliato con un po’ di difficoltà: infatti era una delle prime volte che mi svegliavo alle 6.45. Dissi a mia mamma che ero un po’ Continua a leggere

Categorie: Cronaca in Classe | Tag: | Lascia un commento

Dentro la grotta di Lascaux

Con Manica Blu e la Regina dei Sette Mari
Dopo tanto tempo abbiamo ritrovato Manica Blu e la Regina dei Sette Mari. Ci hanno invitati alla Triennale per andare alla scoperta di… una sorpresa!!! Siamo entrati con gli occhi bendati e la Regina dei Sette Mari ci ha fatti sdraiare su un materassino. C’era una bella musica, abbiamo sentito i versi degli animali, l’odore delle foglie umide, profumi, versi, suoni. Abbiamo immaginato la vita degli uomini primitivi. Poi abbiamo disegnato con un carboncino: qualcuno ha disegnato gli uomini che cacciavano, qualcuno ha disegnato gli animali, un bambino ha disegnato anche una piramide Continua a leggere

Categorie: Arte&Cultura, Cronaca in Classe, Geografia, Storia | Tag: , , , , | Lascia un commento

Puliamo il mondo

…vicino a noi, al parco Baravalle
Tutti quanti possiamo fare qualcosa per tenere il mondo pulito e in ordine: se le cose sono belle e aggiustate, tutti sono più contenti e stanno meglio. Noi andiamo sempre al parco Baravalle perché ci sono i giochi e si può correre Continua a leggere

Categorie: Cronaca in Classe, Il nostro quartiere | Tag: , , , | Lascia un commento

Thanks Giving Day

Cari lettori, vogliamo raccontarvi che in questo periodo, noi che studiamo l’inglese facciamo delle attività che riguardano due feste importanti. In America il “Thanks giving day”, Continua a leggere

Categorie: Arte&Cultura, Cronaca in Classe | Tag: , | Lascia un commento

Alda Merini. La Musa dei Navigli

In questi giorni si è spenta una famosa poetessa milanese, che abitava vicino alla nostra scuola Continua a leggere

Categorie: Arte&Cultura, Il nostro quartiere, News | Tag: , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Le olimpiadi greche

Studiando gli antichi greci siamo rimasti affascinati dai loro giochi sportivi. La prima olimpiade greca si svolse nel 776 AC ad Olimpia, in onore di Zeus; comprendeva corsa di resistenza e di velocità, salto in lungo, lotta, pugilato, lancio del giavellotto e del disco, gara dei carri da guerra. Tuttavia la semplice partecipazione ad un concorso non aveva alcun senso per gli atleti, ma contava solo la vittoria. Anche lo spirito di squadra mancava e la partecipazione Continua a leggere

Categorie: Sport, Storia | Tag: , | Lascia un commento

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: