Giocare, capire, imparare nei laboratori dei diritti

Non con la forza, ma con la calma
Sabato 7 novembre con la mia classe mi sono recata alla Triennale per assistere a una lezione Tai Chi Chuan, un’arte marziale che insegna a usare la forza interna e non la forza fisica, in onore dei diritti dei bambini. Appena siamo arrivati, due insegnanti di quest’arte e una ragazza che la praticava ci hanno fatto sistemare in cerchio e ci hanno fatto eseguire alcuni esercizi di equilibrio, di stretching e alcune mosse di Tai Chi Chuan, prima da soli e poi in coppia.
Poi hanno dato delle spade di legno alle ragazze e delle sciabole, sempre di legno, ai ragazzi. È stata un’esperienza fantastica, non solo perché mi sono divertita, ma perché ho imparato che non conta solamente la forza fisica, ma soprattutto quella interiore. E questo è molto importante perché ha insegnato a tutti noi ad apprezzarci per quello che siamo.

Gloria 2 E Tabacchi

Annunci
Categorie: Cronaca in Classe, Musica&Spettacolo, Sport | Tag: , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: