L’abito non fa il monaco… ma il costume è espressione di una cultura

Gli abiti che indossiamo parlano di noi, del nostro modo di essere nel mondo, del nostro desiderio di inviare messaggi a chi ci circonda.
L’abito parla della nostra cultura, in alcuni casi anche della nostra religione. Per quanto riguarda le donne islamiche, la religione impone loro di indossare il velo: devono essere completamente coperte a volte possono lasciare scoperti solo gli occhi.
Secondo la cultura giapponese invece tutti gli abitanti portano il kimono, all’inizio indossato in maniera esclusiva,sostituiva ogni tipo di indumento, successivamente solo il tipico capo detto na-gagi, che significa “abito lungo”. I kimono possono essere di vari colori, stili e taglia. Gli uomini indossano generalmente quelli di colore più scuro, invece le donne quelli più vivaci e con disegni astratti o floreali. I kimono estivi sono più leggeri e spesso arrivano fino alle ginocchia.

Sara 1A Tabacchi

In Cina, invece, gli uomini indossano un vestito chiamato gho, una veste lunga legata alla vita con una cintura di stoffa che si chiama kera. Le donne indossano un vestito lungo fino alle caviglie detto kira ed è fatto di stoffe colorate ornate con decorazioni tradizionali.
In India, le donne indossano il sari che consiste, in una larga fascia di stoffa di circa un metro, la cui larghezza può variare dai quattro ai nove metri.
In ogni Paese l’abito è espressione di una cultura, di una identità, che è giusto che venga mantenuta e rispettata.

Francesca 1E Tabacchi

Annunci
Categorie: Arte&Cultura, Geografia | Tag: , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: