Il nostro blog

Aiuto, il terremoto!

Il 25 gennaio, un mercoledì, verso le 9, nella mia classe ci stavamo preparando per andare nell’aula di musica, quando un mio compagno ha detto “ma non sentite come una leggera scossa?” Allora io mi sono fermato un attimo, ed effettivamente si sentiva una piccola vibrazione sul pavimento.
Era un terremoto partito, pensate, da vicino a Reggio Emilia. A quanto pare la scossa registrata aveva una forza di 4.9.
Poco più tardi, quando eravamo in aula di musica, la sirena dell’evacuazione è suonata, e la classe di fianco ci è passata davanti correndo, allora siamo usciti anche noi.
Siamo andati al parco Baravalle, di fronte alla scuola, e qualcuno esultava perché aveva perso una verifica.
Io personalmente non ho avuto paura, anche perché la nostra classe è al primo piano e quindi la scossa si è sentita poco, mentre le classi al secondo l’hanno avvertita di più.
Noi siamo stati tra i primi ad uscire, e io ho visto la scuola che sembrava “rigurgitare” ragazzi. Mi sembravano tantissimi, dato che tutti insieme non li vedo quasi mai.
Il vigile non si era accorto di nulla perché era voltato, e il marciapiede continuava a riempirsi.
Solo quando qualcuno della scuola glielo è andato a dire, lui ci ha fatto attraversare.
Il vigile e gli automobilisti ci guardavano impressionati: sembravamo non finire mai! Ogni volta che il vigile diceva alle auto di andare avanti, un’altra classe usciva dalla scuola, e allora ridava il segnale di fermarsi. Siamo stati al parco per un’ora. Poi, quando era tutto a posto, siamo tornati dentro.
Un nostro compagno che era a casa malato mi ha detto che ha avuto un po’ di paura, perché era in casa da solo e non sapeva cosa stesse succedendo.
All’uscita da scuola ho parlato un po’ con le mamme di alcuni miei compagni. Una mi ha raccontato che nel suo ufficio, che si trova al quinto piano, i vetri tremavano fortissimo.
Un’altra diceva che all’inizio pensava fosse passato un tir davanti casa. Mio papà ha visto tutte le bottiglie di vetro su uno scaffale tremare. Anche venerdì 27 si è sentita una scossa, di magnitudo 5.4, verso le quattro del pomeriggio. Speriamo che sia l’ultima!

Pietro L. A. 1^D Tabacchi

7 replies to “Aiuto, il terremoto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star