Il nostro blog

In gita a Soncino

Martedì 22 maggio siamo andati in gita a Soncino , in provincia di Cremona. Soncino è stata fondata dai Goti i quali gli diedero quel nome perché nella loro lingua significa “il re dei fiumi” proprio perché ha un lato sul fiume Oglio. Arrivati siamo subito andati con l’altra 5 al museo della stampa di Soncino dove abbiamo fatto un laboratorio che consisteva nello scrivere il nostro nome con la penna d’oca. In seguito abbiamo potuto decorare con i pennelli la nostra iniziale come gli antichi amanuensi. Finito il lavoro, la guida Alice ci ha spiegato un po’ di cose sulla stampa, ad esempio la storia della famiglia Spira che si trasferì a Soncino dove aprì una banca. Ma dato che una banca cristiana le fece concorrenza, gli Spira dovettero chiudere la banca e si dedicarono a stampare. Fecero la Bibbia in ebraico con le vocali. Finito il giro al museo, siamo andati all’oratorio San Paolo dove abbiamo mangiato e giocato. Successivamente abbiamo visitato la Rocca di Soncino che sorge sulle rovine del monastero di S. Caterina. La rocca era a scopo difensivo. Era fornita di 7 ponti elevatoi, ma sfortunatamente solo un ponte è ancora funzionante , tre ci sono e non funzionano, gli altri 3 non ci sono più. In una torre c’era una specie di “chiesa” privata del capitano, decorata con affreschi. Un’altra torre era l’alloggio del capitano. Sui lati della rocca c’erano dei buchi chiamati piombatoi o caditoi da dove si lanciavano dei sassi contro i nemici. Abbiamo pure visitato la cantina dove si tenevano i cibi del capitano, la prigione e la cucina che non è mai stata usata per paura che le scintille del camino dessero fuoco alla rocca. La guida ci ha spiegato pure che c’era un cunicolo che collegava la rocca con la Basilica di Santa Maria delle Grazie che serviva per far scappare il capitano in caso di emergenza. La rocca aveva dei buchi nelle pareti perché nel caso di rottura si infilavano delle travi per la ristrutturazione. Finito il giro della rocca, la maestra Gisella ci ha portato a vedere il campanile con sette lati. Infine siamo tornati sul pullman per tornare a casa. Questa gita ci è piaciuta tantissimo e vorremmo rifarla.

Classe 5^B Vigevano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star