Festa della Repubblica

Oggi si celebra la nascita della nostra Repubblica. Quest’anno sarà ricordata con “sobrietà perchè dedicata alle vittime del terremoto che ha sconvolto l’Emilia Romagna.

Il 2 giugno viene celebrata la festa della Repubblica Italiana, proprio per ricordare la nascita della Repubblica. Nel lontano 1946, un referendum istituzionale, tenutosi il 2-3 giugno, aveva portato alle urne gli italiani per decidere dopo la fine del fascismo quale forma di governo dare all’Italia: monarchia o repubblica? Il 2 giugno di quell’anno, dopo 85 anni di regno, i monarchi di casa Savoia venivano esiliati, con 12.718.641 voti contro 10.718.502.. In tal modo l’Italia diventava repubblica. In tutto il mondo le ambasciate italiane tengono un festeggiamento cui sono invitati i Capi di Stato del Paese ospitante. Da tutto il mondo, i vari capi di Stato fanno gli auguri al nostro Presidente della Repubblica e nel nostro Paese ci sono molte cerimonie ufficiali, tra cui la storia parata militare che percorre via dei Fori Imperiali nella capitale. Il cerimoniale prevede anche la deposizione di una corona d’alloro alla statua del Milite Ignoto presso l’Altare della Patria, a Roma. Qui prendono parte le più alte cariche dello Stato e tutte le Forze Armate, le Forze di Polizia della Repubblica, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e della Croce Rossa Italiana. Il 2 giugno si celebra da noi la nascita della nazione, come avviene in Francia, il 14 luglio (anniversario della Presa della Bastiglia) e negli Stati Uniti, il 4 luglio (giorno in cui nel 1776 venne firmata la dichiarazione d’indipendenza). La Festa della Repubblica quest’anno sarà dedicata alle vittime del terremoto che in questi giorni ha sconvolto l’Emilia Romagna. A dichiararlo è stato, con un comunicato, il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano: “Celebreremo sobriamente il 2 giugno e lo dedicheremo alla memoria delle vittime del terremoto in Emilia Romagna, al dolore delle famiglie, ai molti scoramenti che devono essere superati in una rinnovata solidarietà nazionale come avvenne nel 1976 in Friuli”.

Alessandro A., 1 D Tabacchi

Annunci
Categorie: Cultura, News, Storia | Tag: , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: