Povero pollo!

7Un esperimento tanto interessante quanto divertente! La dissezione di un pollo in classe, insieme alla nostra insegnante di scienze, ci ha fatto scoprire la parti nascoste di questo bipede.

Una mattinata diversa. Un’aula di scienze trasformata per qualche ora in un laboratorio di dissezione. Il pollo è unvertebrato,si sa. Fornito di arti superiori e inferiori, cammina appoggiando solo gli arti inferiori,anzi le dita. Ebbene sì:è un digitigrado! Gli arti superiori (le ali) sono formati da braccio, avambraccio e mano, quelli inferiori da coscia, caviglia e piede. In classe, ne abbiamo dissezionato uno e abbiamo osservato che la coscia è interna al corpo. L’osservazione è stata molto interessante. La professoressa, come una vera e propria chirurga, tra il nostro stupore e anche un po’ di “impressione” alla visione della dissezione, ha tagliato la carne del povero animale che ha messo in evidenza come le cosce si attaccassero direttamente all’osso del bacino. Aprendo l’articolazione dell’anca, all’interno si vedeva una piccola sfera, era la testa del femore e insieme si è osservata la capsula che la conteneva, formata dacartilagine. Abbiamo notato alcuni cordoni bianchi: sono i legamenti delle articolazioni, che collegano le varie parti, in particolarel’insegnante ci ha fatto osservare il legamento crociato,che forma una croce all’interno del ginocchio. La professoressa ha tagliato il muscolo che mostrava altri cordoncini bianchi, i tendini, anch’essi uniti all’osso; la parte terminale del muscolo si trasforma direttamente in tendine, che si innesta sull’osso. Abbiamo osservato la membrana che separa l’osso dal muscolo. La gamba contiene due ossa: il  perone,che è sottilissimo, e latibia, osso più spesso e robusto. Nella parte finale del femore e delle ossa lunghe è presente il tessuto spugnoso, nel quale si trova il midollo osseo rosso, ricco di sangue, che produce nuove cellule sanguigne. La professoressa ha tagliato facilmente una parte di osso spugnoso, mentre ha incontrato maggiore resistenza a sezionare l’osso compatto, molto più robusto e duro. Abbiamo anche visto  la colonna vertebrale ed in particolare una vertebra che è un osso piccolo e forato, attraverso il quale passa il midollo spinale,  formato da fasce di nervi e neuroni;due vertebre sono separate dal disco intervertebrale che ne limita l’attrito durante i movimenti. Dopo aver terminato l’osservazione abbiamo eseguito un doppio esperimento per verificare la composizione del tessuto osseo, che sappiamo composto di una parte organica (proteine e cellule) ed un parte inorganica (sali minerali), chedà all’osso la sua robustezza ossia la sua capacità di sostenere il corpoAbbiamo messo sul fuoco un osso e abbiamo notato che lentamente si bruciava la componente organica e si espelleva il midollo interno. Alla fine è rimasta solo la parte minerale,che è diventata incandescente, col calore ha assunto un colore luminescente rossastro. Quandoalla fine l’osso si è raffreddato, si notavano tante lamelle, le trabecole ossee, però molto fragili, perché al contatto si sono sbriciolate subito. Poi abbiamo immerso un osso in una provettacontenente una soluzione con acido cloridrico e l’abbiamo lasciato  per alcuni giorni. Già dopo sole 24 ore la parte centrale dell’osso era flessibile, alla fine tutto l’osso era molle come fosse di gomma.Questo accade perché l’acido scioglie i sali minerali e rimane solo la parte organica, anche il frammento di muscolo è rimasto inalterato, solo un po’ biancastro. Questa materia dovrebbe essere sempre spiegata così. Attraverso l’osservazione diretta, abbiamo appreso e sperimentato noi stessi. Eravamo contenti e curiosi.

Aileen, 2^D, Tabacchi

Annunci
Categorie: Cronaca in Classe, Scienza&Tecnologia | Tag: , , | 2 commenti

Navigazione articolo

2 pensieri su “Povero pollo!

  1. giovanni

    fooorte

  2. fiamma delgrosso

    Non mi ricorda un bella esperienza questo articolo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: