Il nostro blog

La “Scala” va al cinema con Mozart

La Filarmonica della Scala, grazie al successo della prima edizione, conferma e amplia il progetto che porta la grande musica sinfonica in alta definizione, dal Teatro alla Scala nei cinema: quattro concerti per le sale italiane e una proposta dedicata alle scuole

MILANO. L’orchestra della  Filarmonica della Scala, in occasione del suo trentennale, inagura il progetto che porta la grande musica sinfonica in diretta in alta definizione dal Teatro alla Scala nei cinema italiani e internazionali. L’iniziativa è prodotta da Musicom.it, che progetta e realizza tutte le riprese in HD della Filarmonica, in collaborazione con UniCredit e distribuita in 16 regioni italiane da Nexo Digital, la società che ha portato nelle sale cinematografiche Lang Lang (famoso pianista cinese), le opere del Met (Metropolitan Museum di New York), i balletti del Bol’šoj di Mosca e il Cirque du Soleil. Il progetto prevede una speciale anteprima il 26 gennaio diretta da Daniel Barenboim, Direttore Musicale del Teatro alla Scala con un omaggio a Ravel che comprende alcune delle pagine più note e spettacolari del compositore francese, incluso il celebre Boléro e, a seguire, quattro concerti di musica sinfonica in 76 sale italiane. Le riprese dei concerti saranno affidate al regista Francesco Micheli e trasmesse esclusivamente in sale tecnologicamente attrezzate per garantire elevati standard audio e video. I volti del regista e della presentatrice Joelle Williams accompagneranno gli spettatori dei cinema dietro le quinte, nei foyer del Teatro alla Scala, raccogliendo interviste agli artisti, impressioni, racconti e commenti e introdurranno il concerto dai luoghi legati alla vita dei compositori. Gli spettatori dei cinema avranno l’occasione di vivere un concerto alla Scala e l’esperienza sarà resa ancora più emozionante grazie all’opportunità di osservare da vicino l’orchestra, i passaggi solistici, i gesti e le espressioni dei direttori, con la possibilità di apprezzare ogni sfumatura musicale e ogni variazione armonica. Ernesto Schiavi, direttore artistico della Filarmonica della Scala,  durante la conferenza stampa di presentazione, ha spiegato che l’obiettivo del progetto è non soltanto quello di consentire ad un pubblico più ampio e variegato maggiori possibilità di accedere alla Scala, ma anche di investire in un tipo di fruizione del tutto differente, con un diverso approccio alla spettacolarità. E’ previsto un calendario di matinées per le scuole secondarie di primo livello e di secondo livello (20 febbraio, ore 10.30 Riccardo Chailly; 20 marzo, ore 10.30 Georges Prêtre; 24 aprile, ore 10.30 Bobby McFerrin) che permetterà di avvicinare al genere sinfonico anche un pubblico di giovani. Sono aperte le richieste per tre dei concerti in calendario che verranno ritrasmessi appositamente per gli studenti. Inoltre verrà realizzata per le classi una scheda didattica dedicata alla preparazione per la visione dei concerti. Il 28 gennaio 2013 saranno le note di Wolfgang Amadeus Mozart, Richard Wagner e Richard Strauss a inaugurare la stagione cinematografica di MusicEmotion, con la bacchetta di Daniel Harding che dirige la Filarmonica della Scala.

Vai al sito per informazioni sui concerti.

Fiamma D., 2^D, Tabacchi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
close-alt close collapse comment ellipsis expand gallery heart lock menu next pinned previous reply search share star