Mal di Casa, una storia vera

Un monologo teatrale affinché le nuove generazioni ricordino.

MILANO. Un’idea originale per non dimenticare. Ecco lo spettacolo cui abbiamo assistito per commemorare le vittime della disumana barbarie nazifascista. Il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche dell’Armata Rossa dirette a Berlino, arrivarono presso la città polacca di Oświęcim, nota con il suo nome tedesco Auschwitz. Qui scoprirono il campo di concentramento e liberarono i pochi superstiti rimasti. L’apertura dei cancelli di Auschwitz, mostrò al mondo una disumana e inimmaginabile visione della realtà. Il lager. Fu solo allora che l’orrore dello sterminio nazifascista, raccontato poi dai pochi superstiti, fu reso noto. Sono passati quasi settant’anni, pochi sono ormai i testimoni diretti rimasti. Lo spettacolo cui abbiamo assistito, è un monologo interpretato da Daniele Crasti, “Mal di casa – una storia vera”, uno spettacolo teatrale di Amedeo Romeo a cura di Linguaggicreativi e organizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con l’Anpi di Buccinasco, sezione Fulvio Formenti. Lo spettacolo prende spunto dall’omonimo saggio di Christoph U. Schmink-Gustavus, pubblicato nel 1994: attraverso gli atti processuali e interviste ai testimoni, il libro racconta la vicenda di un ragazzo polacco che nel 1939, dopo l’invasione della Polonia da parte della Germania, fu mandato dai nazisti in una fattoria vicino Brema per lavorare come bracciante agricolo. Il giovane cercò in tutti i modi di tornare a casa e per questo venne imprigionato e condannato a morte, anche se minorenne.

 Aileen e Lara, 2^D, Tabacchi

Categorie: Musica&Spettacolo | Tag: , | 1 commento

Navigazione articolo

Un pensiero su “Mal di Casa, una storia vera

  1. Marta

    Io nn c’ero…. Ero a casa ammalata😦

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: