Progetto Expo 2015: le nostre esplorazioni. Terza puntata

image012Le classi quarte B e A di Via Brunacci hanno approfondito il loro lavoro esplorativo conoscendo meglio l’elemento fondamentale per la vita: l’acqua. E’ stato difficile ma ugualmente ha incuriosito e affascinato tutti i bambini. (Le maestre.)

Nella Darsena vivono degli uccelli: il gabbiano e il germano reale. Io ho notato che questi due uccelli immergendo la testa formano due cerchi concentrici, mentre quando nuotano formano una scia sull’acqua. Anche l’acqua fa dei movimenti che possono essere propri o provocati dagli uccelli, come il movimento a lancia, a mulinello, provocando un rimescolamento. (Filippo)

In questo luogo si può vedere molta, ma molta acqua nel Naviglio, le case affacciate e la conca. Si può sentire il fruscio dell’acqua, le automobili in lontananza e le voci dei miei compagni. Potevo toccare il parapetto ruvido e annusare l’aria fredda. (Yohani)

L’odore dei navigli non era molto piacevole, perché puzzava, ma c’erano certe cose da vedere che erano meravigliose. (Livia)

Disegnare i movimenti dell’acqua è stato molto interessante. C’erano i gabbiani e purtroppo tanta sporcizia che rendeva brutta l’acqua che dovrebbe essere tenuta pulita. (Youssef)

Ora le osservazioni si stanno facendo proprio interessanti, anzi sono già interessanti! Vicino alla chiusa si notavano piccole cascatelle dove l’acqua cadeva in verticale per la forza di gravità. L’acqua in alcuni punti si muoveva un po’ piano, ma in alcune parti andava veloce. (Giorgio)

L’acqua fa molti movimenti e io ho preso nota e imparato nomi difficilissimi: meandri, lemniscata, spirale. Voi li conoscete? Sapete cosa vogliono dire? Già Leonardo da Vinci li aveva pensati e li aveva disegnati! (Michele V.)

Quando una casa o un ‘altra cosa sono affacciate su uno specchio d’acqua si forma un riflesso. Se il sole si affaccia sull’acqua si formano dei luccichii. (Filippo)

L’acqua dopo la conca scorreva molto forte e sembrava tanto pulita. In alcuni punti era ferma e lì si vedevano i riflessi delle case. (Antonio)

L’acqua che scende dalla conca forma una cascatella  e si sentiva un fruscio abbastanza forte, che sembrava l’onda del mare. (Emanuele)

Abbiamo camminato moltissimo e finalmente siamo arrivati alla Darsena. Lì, tutti appoggiati al parapetto, abbiamo disegnato. Mi è piaciuto tantissimo. (Sara)

A me è piaciuto tanto fare queste lezioni con Giulia e mi spiace dover aspettare fino alla primavera per continuare il corso, perché ho imparato tante cose sull’acqua che mi sono piaciute. (Vanessa)

Classi 4^A e 4^B, Brunacci

Categorie: Cronaca in Classe, Il nostro quartiere | Tag: , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: