Un nuovo numero primo, lungo 3000 fogli e 170km

numeriprimiComposto da oltre 17 milioni di cifre ed è il nuovo, più grande numero primo mai scoperto fino ad ora

MISSOURI. Basti pensare a un numero primo, lungo un po’ di chilometri (e non sto esagerando!), con 17.425.170 cifre. Per scriverlo dovreste usare circa 3000 fogli e, con cifre di un centimetro di larghezza, coprirebbe la distanza di 170 km. E’ il nuovo numero primo più grande. A scoprirlo, un gruppo di matematici americani della University of Central Missouri, diretta da Curtis Cooper, che, per trovare tale numero, hanno dovuto usare GIMPS (Great Internet Mersenne Prime Search), un’applicazione perfezionata dall’ex-informatico Apple Richard Randall nel 1990. Il calcolo di Curtis Cooper, quindi, era inserito all’interno di un progetto iniziato diciassette anni fa. Con GIMPS, i ricercatori sono riusciti a provare che il numero trovato fosse primo, superando di 5 milioni di cifre il vecchio numero più grande, scoperto sempre da Cooper 5 anni fa, che era composto da 5 milioni di cifre. Per questo viene espresso con la formula escogitata dal monaco francese Marin Mersenne nel XVII secolo, che permette di esprimerlo nella forma 2^55885161 – 1. Mersenne, che frequentò il collegio gesuitico di La Fleche insieme a Cartesio, scoprì una particolare sottoclasse dei numeri primi, quella esprimibile da 2 elevato a potenza meno uno. L’utilità di questa scoperta? Non serve a molto, penseranno in tanti. E invece, no. Va oltre i semplici giochi matematici e ha fatto guadagnare un premio di 3mila dollari al suo autore. Numeri di questo tipo vengono usati per la crittografia digitale, cioè per i sistemi di sicurezza privacy dei dati e per rendere inaccessibili le informazioni agli estranei in campo informatico. L’Electronic Frontier Foundation, organizzazione che difende i diritti digitali degli utenti, ha messo in palio un premio di 150mila dollari per chi troverà un numero primo da cento milioni di cifre: uno strumento praticamente inattaccabile per la crittografia. Mettiamoci al lavoro, allora!

Pietro Z. 2^D, Tabacchi

Annunci
Categorie: Matematica | Tag: , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: