I cellulari fanno male!

Per la prima volta l’OMS prende posizione sull’argomento. Fino ad oggi, infatti, erano sempre stati smentiti gli effetti nocivi alla salute

ROMA. I cellulari fanno molto male alla salute. La notizia è stata sempre smentita dai gestori, ma le ultime inchieste fatte anche dalle Iene, il programma TV, non lasciano dubbi. Sono state fatte delle indagini sul rilevamento delle impronte di calore che il cellulare lascia sul nostro corpo. I primi cellulari inventati da Martin Cooper sono arrivati sul mercato nel 1983 e si sono diffusi come status symbol per uomini d’affari. Nel giro di 28 anni, il telefonino è passato dalle mani di un solo uomo, a quello di 5 miliardi di persone. Un mercato che si è diffuso con una rapidità senza precedenti, marcando il proprio successo con la foresta di antenne che ricopre quasi tutto il pianeta. Per anni le autorità sanitarie hanno sostenuto il telefono portatile non dannoso per la salute, di recente si è scoperto che le ricerche in questo campo sono state finanziate da produttori e gestori di telefonia. E’ quindi lecito pensare che essi abbiano condizionato il risultato delle ricerche a loro favore.Adesso il cellulare è diventato uno dei tanti prodotti da tenere sotto osservazione. L’Oms, lOrganizzazione Mondiale della Sanità, istituita nel 1948 dall’Onu, ha preso una posizione precisa sull’argomento e ha annunciato la possibilità reale che i cellulari, e in genere ogni apparecchio wireless, siano in grado di aumentare le probabilità di insorgenza del cancro. La dichiarazione dell’Oms nasce da un incontro di 31 esperti della Iarc, ovvero l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, tenutosi a Lione. Il direttore della Iarc (Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro) dell’Oms, Christopher Wild, ha dichiarato: “i risultati non ci permettono di dire che c’è qualche rischio associato all’uso dei telefonini ma è anche prematuro affermare che il rischio non c’è. Per avere conclusioni più sicure servono altri studi, soprattutto sui più giovani”.  In Belgio, quando hanno saputo di questa vicenda, hanno vietato l’uso del cellulare ai bambini e le pubblicità dirette sui cellulari dei minori, perché è soprattutto ai bambini più piccoli che potrebbero creare effetti nocivi alla salute essendo le loro ossa del cranio più deboli, per cui le onde elettromagnetiche penetrerebbero più in profondità. In tutta questa incertezza i  consigli da seguire sono sempre gli stessi: usare sempre l’auricolare a filo, in qualsiasi caso; tenere d’occhio “le tacche del cellulare”, quando sono basse c’è un’alta esposizione a radiazione; non restare troppo tempo con il cellulare vicino alle orecchie e , in caso di una chiamata molto lunga, è buona norma cambiare di tanto in tanto orecchio; è sbagliato tenere il cellulare vicino sa sé, quando si dorme, tipo sul comodino o sotto il cuscino.

 Fiamma D., 2^D, Tabacchi

Annunci
Categorie: News | Tag: , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: