L’animale di cui ho paura

In classe stiamo lavorando sui testi descrittivi e il maestro un giorno ci ha chiesto di scrivere su “l’animale di cui ho paura”

01032013 (2)Paura delle formiche!!!

A me piacciono tutti gli animali, però quando ero piccola avevo paura delle formiche, perché pensavo che fossero velenose. Quando vedevo delle formiche urlavo mentre scappavo e andavo in braccio ai miei genitori. Un giorno i miei genitori non c’erano, io vidi delle formiche e andai in braccio a mia sorella che cadde; mentre cadevamo salì una formica sulla mia mano e io capiì che erano innocue, piccole e pelose, tutte nere con sei zampette e il sedere tutto rosso.
Ora non ho più paura delle formiche e ho scoperto leggendo alcune pagine sul web che se un umano avesse la forza delle formiche potrebbe sollevare un’ automobile, infatti ora sono i miei insetti preferiti.

Chiara Jo 4^C, Gentilino

L’animale di cui ho paura.

Io, amo tutti gli animali, in particolare il lupo e il cavallo, infatti sogno di vivere in montagna in una baita, di avere un cavallo nero e di soccorrere gli animali feriti. Nel 2010 avevo due pesci rossi che quando sono diventati grandi li ho messi nella fontana della scuola. Per ora invece mi accontenterei di un cane.
Gli animali non mi fanno tanta paura…. tranne uno: lo squalo.
All’inizio non mi facevano paura ma ho scoperto alcune cose guardando un documentario in TV. Lo squalo è molto intelligente perché quando attacca la preda sale una palpebra bianca a protezione dell’occhio. Ha i sensi sviluppati e riesce a sentire una telefonata che parte da un capo all’altro dell’oceano. L’adulto è lungo cinque metri ed è capace di sentire l’odore di una goccia di sangue a un chilometro di distanza. Lo squalo si deve sempre muovere perché ha bisogno di tanto ossigeno, per cui necessita un flusso d’acqua costante attraverso le branchie. Una parte vitale dello squalo sono le pinne perché senza quelle non si muove e non riesce a respirare se ha poco ossigeno.
Io, sono contro quelli che uccidono lo squalo per fare il brodo con le sue pinne. Lo squalo ha un altro punto debole: se lo accarezzi sul muso si rilassa e ti chiede altre coccole. Anche se lo squalo mi fa paura sono dalla sua parte.

Chiara V., 4^C Gentilinosqualo

Annunci
Categorie: Questo l'ho scritto io | Tag: , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: