I topi “telepatici”

“Li abbiamo fatti dialogare da un cervello a un altro” dicono gli scienziati. E si sono ascoltati a 7000 km di distanza

DURHAM (USA). Un gruppo di scienziati brasiliani e americani, diretti da Miguel Nicolelis, bravissimo studioso della Duke Univesrsity, nel North Carolina, ha fatto chiacchierare dei topi “telepaticamente”, collegandoli tutti a un’unica rete, dando il via a quella che i ricercatori chiamano “era del computer biologico”. Questa non sarebbe proprio telepatia, perché i roditori avevano, impiantati nel cervello, degli elettrodi, cioè erano collegati fisicamente, anche se il risultato è ugualmente sorprendente. Un topo (il codificatore), se tocca una leva, avrà dell’acqua. Grazie al collegamento cerebrale, questa informazione raggiunge un’altra gabbia, dove c’è il secondo topo (il decodificatore), che, grazie al “suggerimento”, può ottenere l’acqua senza ulteriori aiuti. L’operazione riuscì al 70%. Poi, con internet, i ricercatori hanno provato a far lavorare due topi a oltre 7.000 km di distanza fra loro. Uno era in Brasile, l’altro in North Carolina. Il risultato è rimasto lo stesso. “Questi esperimenti dimostrano”, ha detto il professor Nicolelis all’Independent, “che abbiamo stabilito una sofisticata comunicazione diretta tra cervelli. Abbiamo di fatto creato quello che chiamo computer organico. Non possiamo nemmeno prevedere quali proprietà potrebbero emergere quando gli animali cominciano a interagire come una rete cerebrale. In teoria si può immaginare che una combinazione di cervelli possa trovare soluzione precluse ai singoli individui. Si è anche scoperto che, se il decodificatore non riesce a decifrare il messaggio, il codificatore cambia le informazioni per aiutarlo. Dopo esser andati sul nostro satellite, dopo aver scalato il monte più alto della Terra, dopo esser scesi nella fossa delle Marianne, dobbiamo ancora scoprire i segreti che nasconde il nostro sistema nervoso.

Pietro Z., 2^D, Tabacchi

Annunci
Categorie: Scienza&Tecnologia | Tag: | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: