Terremoti artificiali?

terremotiLa nostra Italia negli ultimi anni trema a intervalli sempre più brevi

MILANO. Quando avvengono questi “terremoti artificiali” si sprigiona una quantità di energia pari a quella liberata da mille tonnellate di tritolo. Ma come riconoscerli? Grazie alla possibilità di distinguere l’inizio delle onde sismiche in poco tempo con sensori in grado di rilevare la presenza di particelle radioattive nell’atmosfera. L’analisi di questi dati richiede alcune ore. Il rischio di questi test è che l’energia creata dall’esplosione possa attivare faglie vicine. E’ stato scoperto dai sismografi italiani, nella stazione sismica in Sicilia, a Valguarnera (paese in provincia di Enna), un terremoto artificiale probabilmente prodotto da un test nucleare sotterraneo condotto dalla Corea del Nord.

Jacopo Z. e Nicolò L., 2^C, Tabacchi

Annunci
Categorie: Scienza&Tecnologia | Tag: , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: