L’insetto stecco che sembra un ramo

La storia dell’insetto più raro al mondo

MELBOURNE. Rohan Cleave, inserviente dello Zoo di Melbourne (Australia), è riuscito a filmare la nascita di un insetto stecco. Non è facile trovarli e soprattutto raccontare con immagini vere il momento straordinario della nascita di uno degli insetti più rari al mondo. Innanzitutto perché le uova sono piccolissime, e poi perché non è facile prevederne la schiusa. In particolare, lui filmò la nascita dell’insetto stecco dell’isola di Lord Howe (Dryococelus australis), una piccola isola dell’oceano Pacifico, che si credeva estinto già nel 1930, a causa dell’invasione nel loro habitat dei ratti neri sfuggiti al carico di una nave. Nel 2001, 20-30 esemplari sono stati trovati sull’isola e utilizzati in programmi di ripopolamento. Questi animali, che da adulti raggiungono i 15 centimetri di lunghezza, nascono dopo oltre sei mesi di incubazione. Il processo di nascita è molto lungo, ma anche molto affascinante. Nel video che lui ha prodotto e che è stato pubblicato da Focus online, si vede come con fatica cerca di uscire dall’uovo, soprattutto quando cerca di estrarre le lunghe zampe. Ma cosa sono gli insetti stecco? Sono dei piccoli insetti (almeno quando nascono!) che si nutrono di piccole foglie e teneri ramoscelli, muovendosi tra il fogliame soprattutto di notte. Di giorno, specialmente se si sentono minacciati, rimangono immobili, assumendo l’aspetto di ramoscelli secchi o foglie di un colore cangiante, che può andare dall’arancione al verde, mimetizzandosi all’albero. Si nutrono di foglie e di arbusti. Alcuni cercano di allevarli in casa, ma per fare ciò devi rispettare alcune regole per garantire loro la vita. Bisogna ricreare l’habitat cominciando dalla gabbia che deve essere tre volte la loro dimensione; e poi, l’umidità deve essere molto alta.

Matteo V., 2^G, Gorizia

Annunci
Categorie: Scienza&Tecnologia | Tag: , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: