La mattanza dei delfini in Giappone

Come ogni anno la flotta dei pescherecci nipponici scatena le proteste degli ambientalisti e dell’ambasciata Usa

Un’immagine del massacro nella Baia di Taiji

Il 20 gennaio scorso la stampa internazionale ha dato notizia di una tragedia che da tempo si consuma in Giappone nella baia di Taiji, nei pressi della città di Tokio, sono stati catturati almeno 30 delfini in una mattina e 250 sono stati intrappolati nel fine settimana precedente

.

Nella nazione nipponica, infatti, è abitudine da molti anni cacciare i delfini per mangiarne la carne, venderli ai parchi acquatici o addirittura ucciderli perché secondo alcuni pescatori del luogo sono ritenuti animali inutili. Dal primo settembre 2013 sono stati intrappolati quasi 1.200 delfini e di questi 600 sono stati abbattuti. Gli Stati Uniti hanno mandato la loro nuova ambasciatrice, Caroline Kennedy, per vedere e capire meglio ciò che sta avvenendo a Taiji, per cercare di fermare questa mattanza senza senso che sacrifica la vita di molti delfini. Questa tragedia procura molta tristezza, perché si impedisce ai delfini di riprodursi e di vivere la loro vita tranquilli e felici, liberi di nuotare e di divertirsi nelle acque del mare.

Pietro M. 1 A – Tabacchi

Categorie: Cronaca in Classe, Geografia | Tag: , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: