Un Leopardi “fuori misura”

Una mattinata diversa a teatro per studiare uno degli esponenti più importanti della letteratura italiana
Fuori Misura

Un momento della spettacolo

MILANO. Uno spettacolo interessante, ironico e riflessivo allo stesso tempo. Questo è “Fuori misura, Il Leopardi come non ve l’ha mai raccontato nessuno”, piéce teatrale che è in scena fino al 26 febbraio al Leonardo da Vinci di Milano. Un monologo su Giacomo Leopardi, messo in scena dalla Compagnia Quelli di Grock, con la regia e i testi di Valeria Cavalli e Claudio. L’attore sul palco, Andrea Robbiano, anzi il professor Roversi, un insegnante che dopo tanta attesa ottiene una supplenza in una classe, proprio nella scuola dove era stato studente fa una “lezione” tutta nuova. Scopre, con molta ansia iniziale, che la sua prima lezione sarà su Giacomo Leopardi. Non sa come porsi, quale la modalità migliore per mettersi al livello dei suoi allievi, per spiegare loro e senza farli annoiare, il genio e la grandezza umana e poetica di Leopardi che, nato a Recanati alla fine del ‘700, è simbolo della letteratura italiana. Uno

Foto ricordo per la 3 E e la 3 D della scuola Tabacchi

Foto ricordo per la 3 E e la 3 D della scuola Tabacchi

spettacolo che via facendo si fa interattivo con il pubblico, che diventa la “classe” del professore. Nel corso dello spettacolo, momenti in cui l’attore fa dei parallelismi tra la sua vita e quella del poeta. Si parla della sua vita, dei suoi desideri, della sua poetica. Le nostre terze che hanno partecipato si sono divertite moltissimo. Hanno anche fatto la foto con l’attore e il regista. Alla fine c’è stato il momento dei commenti e delle domande degli spettatori. A noi è piaciuto tanto, coinvolgendoci in modo particolare. La vita di Leopardi posta in questo modo è un po’ la vita di tutti. Lo consigliamo perché è emozionante e anche educativo.

Alessandro e Marco, 3D – Tabacchi

image (2)

Categorie: Arte&Cultura, Cronaca in Classe, Spettacoli&Cultura, Teatro | Tag: , , , , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: