Il barocco delle Ande

In Perù lo stile spagnolo si trasforma in un mondo incantato

Questo slideshow richiede JavaScript.

I coloni spagnoli del Perù del 1600 vennero anche portandosi al seguito dei pittori, spesso in cerca di fama nel “nuovo mondo”, per dipingere i quadri nelle chiese che si andavano costruendo e per adornare i palazzi dei vari governatori. Nacque così il “barocco andino” che via via si strutturò in un vero e proprio stile locale che accomunò caratteri europei a una ricchissima fantasia decorativa di gusto indigenoQuesto stile che può anche ricordare il mondo incantato delle fiabe, ritrae perlopiù figure di santi e di madonne vestiti in maniera regale e per fortuna non morì col passare dei secoli ed è stato recentemente riscoperto da un gruppo di pittori di Cuzco, città dove maggiormente si concentrarono le antiche opere d’arte. Questi hanno fondato una vera scuola di pittura ricreando bellissimi quadri a olio di stile barocco fedelissimi all’antica tradizione, includendo anche la lavorazione delle cornici lignee, di per sé piccoli capolavori. L’Italia e l’Europa li stanno scoprendo ora, ma sono sicuro che ne sentiremo riparlare.

Carlo Vallese, docente Scuola Secondaria Tabacchi/Gorizia

Categorie: Arte&Cultura, Cronaca in Classe | Tag: , , , , , , | Lascia un commento

Navigazione articolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: