Scuola Natura: la VB di Brunacci ad Andora

In viaggio, comincia l’avventura

Questo slideshow richiede JavaScript.

Era una fredda mattina di febbraio a Milano e tutti noi della VB di Brunacci eravamo pronti per partire per Andora, per una settimana di Scuola Natura. Fuori Milano c’erano i campi arati e le risaie allagate. A Pavia abbiamo attraversato il ponte del fiume Ticino e successivamente anche quello del Po. Entrambi stavano uscendo un po’ dagli argini. Dopo aver attraversato il ponte del Po, abbiamo attraversato il trentaseiesimo parallelo, vicino a Voghera. Ad un certo punto non pioveva più, ma… Nevicava!!! Eravamo entrati nel territorio delle Alpi Marittime, dove le montagne erano tutte piene di neve. (Filippo e Giorgio)

Giochi, giochi e ancora giochi nella casa-vacanze

01

Quando era l’ora di alzarsi, io, Simone, guardavo Aly che continuava a dormire come un sasso! Per svegliarlo c’era bisogno della bomba nucleare. Io mi alzavo alle sette e trenta, ma Aly almeno venti minuti dopo, e io l’unica cosa che avevo in testa era la noia di aspettare tutti. A tavola trovavamo la marmellata, la cioccolata o il tè. Dopo colazione giocavamo o andavamo in spiaggia. Ad Aly e anche a me ci piaceva andare in spiaggia! In spiaggia ci rotolavamo sulla sabbia o facevamo buche. Nella sala giochi a certi piaceva giocare a calcetto o a ping pong. Dopo pranzo uscivamo a giocare, a fare una passeggiata o una gita. Alla fine di tutte le attività facevamo le docce e dopo cena giocavamo o in salone o nella rotonda. La giornata terminava sempre benissimo, con la buona notte delle maestre! (Aly e Simone).
Il nostro gioco preferito è stato quello della famosa “caccia al tesoro”: questo gioco consisteva nel trovare piccoli nastrini verdi nei grandi parchi di Andora.
Che fatica correre con la paura che gli altri avrebbero potuto trovare i nastrini al tuo posto!
Un’altra cosa che ci è piaciuta molto è stato il gioco libero. Io e Mihaela un giorno siamo andate in giardino con la squadra, dove ci siamo messe a parlare. (Livia e Mihaela)

Tra la sabbia e le onde del mare

08

Il primo giorno il cielo era nuvoloso e il tempo non aiutava, però il mare era molto bello, anche se non era molto calmo, faceva freddo e piovigginava un pochino. Il giorno seguente il cielo era sereno e il sole brillava, illuminando tutta Andora. Le onde erano spettacolari e si infrangevano sulla costa ligure. Ci divertivamo a bagnarci i piedi, scappando dalla schiuma spumeggiante, fresca e argentea.
Giocavamo anche con la sabbia e dobbiamo proprio dire che è stato molto divertente. Con la sabbia costruivamo castelli, buche e costruzioni fantastiche. Il giorno dopo siamo ritornati in spiaggia e abbiamo costruito costruzioni ancora più spettacolari e soddisfacenti. L’ultimo giorno abbiamo fatto l’ultimo saluto al favoloso mare!!! Così ne abbiamo approfittato per rotolarci nella sabbia. Addio Andora!!!!! (Alessandro e Yohani)

In mezzo alle antiche case, cercando tracce del fiero popolo Ligure nelle vecchie botteghe conoscendo abili artigiani

15

Siamo andati a Cervo per conoscere ed esplorare un magnifico paesino e due vecchie botteghe. Arrivati abbiamo salito numerose scale, incontrando case antiche, conoscendo molte informazioni, osservando il paesaggio e ascoltando le spiegazioni di Amala. Accecati dal sole ci siamo divertiti osservando Simone che mimava gli elementi importanti delle case di Cervo.
Abbiamo imparato che le case erano di molto tempo fa: prima erano state grigie per mimetizzarsi dai nemici, dopo la sconfitta dei pirati, le case diventarono dipinte soprattutto con colori caldi (rosso, arancione e giallo). Arrivati alla bottega del cuoio, era ancora occupata dall’altro gruppo e quindi siamo giunti alla bottega del vetro, affaticati per le lunghe e ripide scale. Salendo siamo stati accecati dalla meravigliosa vista del mare, azzurro, limpido e illuminato dalla brillante luce del sole.
Entrate siamo state meravigliate dalle bellissime creazioni dell’artigiana,che ci ha mostrato l’occorrente e come realizzare un bellissimo pesce angelo in vetro colorato. (Michele V. e Wilin – Federica e Greta)

Lavorando tra le piante e i fiori

12

Giovedì pomeriggio siamo partiti col pullman per andare alle serre di Ceriale. Durante il viaggio, io e Arianna, ci siamo un po’ annoiate e ci aspettavamo di vedere solo piante. Appena scesi abbiamo conosciuto una signora che si chiama Gina e che ci ha fatti entrare nella sua serra. Appena entrati ci siamo seduti davanti a dei tavoli con sopra dei piccoli vasi: subito abbiamo pensato che ci saremmo divertite. C’erano anche bicchieri pieni di semi, pennelli e una tavolozza con della tempera. Poi abbiamo visto degli animali come il pavone, le galline, i conigli, piccole tartarughe, capre e un asino e delle piante. Ritornati nelle serre abbiamo cominciato a decorare con i semi i nostri vasi e sono diventati vasi bellissimi, io e Lucia ci siamo divertite un sacco. (Arianna e Lucia)

Nelle grotte le impronte degli Uomini Primitivi e ossa di orso

14

Il giorno 11 febbraio, da Andora siamo andati a Toirano per entrare nelle grotte. Marco e io, prima di salire sull’autobus, eravamo emozionati, perché era la prima volta che saremmo entrati in una grotta. Pensavamo che ci sarebbero stati i pipistrelli e che mentre eravamo dentro ci sarebbero piombati addosso, invece era solo un’illusione. Quando abbiamo scoperto che in pratica dovevamo salire una montagna, Marco e io ci volevamo inventare di stare male, ma alla fine abbiamo fatto quella immensa camminata. Dopo essere saliti abbiamo visto le grotte e per entrarci siamo scivolati tante volte. Dentro c’era la grotta della strega con una stalattite che era a forma di calza, a Marco è venuta la pelle d’oca. Poi siamo scesi per trenta metri e alla fine abbiamo fatto dentro alla grotta un laboratorio abbastanza divertente. Lì abbiamo disegnato su una pietra un animale o un’impronta di mano. (Joel e Marco)

Categorie: Cronaca in Classe, Questo l'ho scritto io, Sport/Gioco, Storia | Tag: , , , , , , , , , | 1 commento

Navigazione articolo

Un pensiero su “Scuola Natura: la VB di Brunacci ad Andora

  1. Alessandro

    Bellissimo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Anche il video,favoloso. Manuela hai fatto un ottimo lavoro con la O MAIUSCOLA.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: