Questo l’ho scritto io

image002“Aspettando” la primavera

Classe 4^C Brunacci – 5/4/2013

I bambini della 4^C di via Brunacci si sono divertiti a scrivere delle poesie in attesa della primavera che, quest’anno, tarda ad arrivare.

E’ primavera, fioriscono i prati, sbocciano i germogli, volano gli insetti di fiore in fiore e il sole da lassù ci riscalda ma…cosa succede…(leggi tutto)

Social Network

di Dariana A., 2^D, Tabacchi – 11/3/2013

Possono essere molto utili ma con attenzione

Negli ultimi anni il termine “social network” è usato per indicare versioni virtuali di reti sociali, che sono nate grazie allo sviluppo di…(leggi tutto)

Crozza, il grande!

di Pietro Z., 2^D Tabacchi – 4/3/2013

Per me, il comico per eccellenza è Maurizio Crozza. E’ l’unico che mi fa ridere, di tanto in tanto. Spesso scherza sulla politica, come…(leggi tutto)

gc 051

Gran Canaria: un viaggio inaspettato!

di Pietro M. 4^C Gentilino – 4/3/2013

In febbraio sono andato a Gran Canaria, un’ isola delle Canarie. Le Canarie sono conosciute soprattutto per  il turismo estivo; il…(leggi tutto)

01032013 (2)

L’animale di cui ho paura

di Chiara Jo e Chiara V. 4^C Gentilino – 3/3/2013

In classe stiamo lavorando sui testi descrittivi e il maestro un giorno ci ha chiesto di scrivere su “l’animale di cui ho paura”

Paura delle formiche!!!

A me piacciono tutti gli animali, però quando ero piccola avevo paura delle formiche, perché pensavo che fossero…(leggi tutto)

Coriandoli

di Benedetta, 5^A Gentilino – 13/3/2013

I bambini a Carnevale devono giocare
e di coriandoli si devono imbrattare.
Con i coriandoli sporcano le strade,
ma di colori stupendi da guardare!
Carnevale rappresenta l’allegria
e nessuno vuole che vada via …
Ma come le altre feste, anche a lui tocca andar via
e il travestimento chiude nell’armadio e corre via…

carnevaleCarnevale

di Maria Vittoria e Aurora, 5^A Gentilino – 13/3/2013

A Carnevale ci si traveste: da mascherine o da fatine,
o, sennò, da principesse o da contesse;
mentre  i maschietti, giocherelloni, si travestono da leoni!
Pulcinella bianco e nero va in giro per la città a fare capoeira!
Balanzone è un furbone perché ruba caramelle e torrone.
Carnevale è una bella festa perché non c’è scuola e neanche la maestra!
A Carnevale, poi,  ogni scherzo vale!
Ci si può persino travestire da animale!
Carnevale giocherellone è pur sempre un fannullone!!!

foto

Carnevale da sFRUTTAre!!!

Classe 5^A, 5^B e 5^C Vigevano – 13/2/2013

Non vi avevamo forse promesso a Natale
che ci saremmo fatti risentire?
Questa dell’EXPO è la seconda puntata
e di frutta ne faremo una scorpacciata!
Perchè a Carnevale se “ogni scherzo vale”
anche la nostra ricetta magica può funzionare!
Bidi-bibodi-bibù….”asinelli” non più!
Se indossi la maschera col melone,
avrai un super-cervellone,
mentre con il mandarino nello zucchero affogato,
il 10 in storia è assicurato!
Con le fragole che raccogli dal paese,
ti assicuri di essere primo in inglese!
E per finire, se tutta la frutta mescoli in padella,
ti assicuri la promozione in pagella!!

Da tempo al tempo

Per la prima volta sul nostro blog, pubblichiamo il racconto di un nostro studente, frutto della fantasia e della voglia di scrivere.

Da tempo al tempo (Wu, 2 D, Tabacchi) – 16/12/2012

Era mezzanotte a Joppity, Etty non riusciva a dormire perché il giorno prima nello stagno delle naiadi aveva intravisto qualcosa che luccicava, ma non osava avvicinarsi troppo. Le naiadi essendo…(leggi tutto)

Pallavolo

W la 2D

Di pallavolo il torneo abbiamo fatto
Per la seconda vittoria esultò anche il mio gatto
Della prima partita abbiam segnato la sorte
Della vittoria si apron le porte.
Abbiamo vinto tre partite
Abbiamo vinto, e senza una lite!
Abbiamo vinto tutto il torneo
Ora abbiamo anche il trofeo.
Anche a Orienteering vinto abbiamo
ma perchè non c’è stato anche quello di volano?
Noi, ora, gridiamo:-Viva la 2D,
ma, chissà se perderemo un dì!-
Pietro Z. 2^D Tabacchi – 4/12/2012
***

Chiara 4^C Gentilino – 15/10/2012

***

LA SCUOLA E’ INIZIATA

La scuola è iniziata
L’estate è finita e…
La sabbia è svanita!
Si inizia a lavorare
Si smette di giocare e
Si compra tanto materiale!
Si rivedono gli amici, la scuola e la maestra e…
il primo giorno è quasi una festa!
Il tempo scorre in fretta
Con la magia della bacchetta,
e in men che non si dica
la scuola è già finita
al mare si andrà
se la felicità resterà!

Aurora e Camilla, 5^A Gentilino – 1/10/2012

***

UN PO’ DI MAGIA

Se vuoi preparare la pozione
Devi mettere un po’ d’attenzione:
intingi un po’ di pelle di rana
e un po’ di pezzetti di lucertola nana;
aggiungi un po’ di lingua di serpente
e un po’ di artiglio tagliente.
Un po’ di fuoco al pentolone ,
ecco tra un po’ è pronta la pozione.

Se voglio preparare la mia pozione
devo mettere un po’ di rivoluzione:
taglio un pezzo di mucca
e un po’ di zucca
strappo una piuma d’uccello
e aggiungo l’orecchio di un asinello
un po’ di fuoco al pentolone
ecco tra un po’ è pronta la pozione.

Yohani e MicheleV. 3^B Brunacci – 11/05/2012

***

UN PO’ DI MAGIA

Se vuoi preparare la pozione
devi mettere un po’ d’attenzione:
intingi un po’ di pelle di rana
e un po’di pezzetti di lucertola nana;
aggiungi un po’di lingua di serpente
e un po’ di artiglio tagliente .
Un po’ di fuoco al pentolone,
ecco tra un po’ è pronta la pozione.

Se voglio preparare la mia pozione
Devo mettere un po’ d’ azione :
aggiungi un po’ di patate
e sette farfalle appena sfornate
aggiungi una gamba di cavallo,
e un becco di gallo
un po’ di fuoco al pentolone
ecco tra un po’ è pronta la pozione.

Aly e Livia 3^B Brunacci – 11/05/2012

***

UN PO’ DI MAGIA

Se vuoi preparare la pozione
devi mettere un po’ d’attenzione:
intingi un po’ di pelle di rana
e un po’ di pezzetti di lucertola nana;
aggiungi un po’ di lingua di serpente
e un po’ di un artiglio tagliente.
Un po’ di fuoco al pentolone,
ecco tra un po’ è pronta la pozione.

Se voglio preparare la mia pozione
devo mettere un po’ d’azione:
taglio un po’ di peperone,
aggiungo il muso di zio Paperone,
un paio di calzini
e un po’ di bambini
e infine una manciata di pidocchini.
Un po’ di fuoco al pentolone,
ecco tra un pò è pronta la nostra pozione.

Alessandro e Filippo 3^B Brunacci – 11/05/2012

***

SETTIMANA NELLA SCUOLA CASTELLO

Lunedì è un giorno bello
perché vedi i compagni nella scuola-castello
Martedì è brutto assai
perché matematica mi mette nei guai
Mercoledì c’è scienze
e … sarebbe meglio “arte circense”!
Giovedì inglese facciamo
e in due ore – yes! – tutto impariamo
Venerdì giorno bello
perché tutti escono dalla scuola-castello
Sabato e domenica ci si riposa assai
perché il giorno dopo si entra ancora nel castello..dei guai!

Camilla e Aurora 4^A Gentilino

7/05/2012

***

Classe 1^B Gentilino – 20/04/2012

***

Classe 1^A Gentilino – 20/04/2012


***

FILASTROCCA DELLA PRIMAVERA

Filastrocca della primavera
La giornata è bella e sincera
Si può andare in diversi parchetti
Dove si fanno feste e banchetti.
Rosso arancione rosa
Le api sui fiori si mettono in posa,
ci sono varie festività
la Pasqua è una di quelle là.
Le rondini sono sul capo di mio fratello
Che, per la verità, non è poi tanto bello.
La primavera di colori ne ha tanti
Ed è preziosa come i diamanti:
quindi non sprecate questo tempo,
rompete le uova di cioccolato nel frattempo!

Benedetta e Camilla 4° A Gentilino – 29/03/2012

***

LA PRIMAVERA

Inizia la primavera
e con la temperatura leggera
si può uscire anche di sera.
Non sai che splendore ti perdi
a vedere tutti gli alberi verdi,
gli uccelli che cinguettano
e le foglie che con il vento si disperdono.
La primavera è tutto questo
e se esci all’aria aperta lo vedrai presto.

Leonardo 3^E Tabacchi – 21/03/2012

***

FILASTROCCA DELLA SECONDA A

Autore 2^A Gentilino – 20/03/2012

La filastrocca della 2^A ve la recito subito qua.
A come Alan che è andato via
B è Bianca che ne ha nostalgia
C è come il chiasso che facciamo
D è la data che scriviamo
E come elementare, la nostra scuola, esatto
F sono le foto che ci hanno fatto
G come Gaia, Gregorio, Giacomo e Giancarlo che sono stati promossi
I come italiano sui quaderni rossi
K è Kareem, il più piccolino
L come Luca che è mancino
M sono Maddalena, Marina, Matteo, Mattia e Michela, come tutti speciale
N come nessuno che ha questa iniziale
O è Omar, futuro calciatore
P come Penelope col babbo viaggiatore
Q che vuole sempre la u vicina
R è Rosa Sofia che aiuta spesso Marina
S come Sofia di cui abbiamo già parlato
T è Tommaso che sta diventando ordinato
U come Uga che è nella fontana
V è Viola che è andata in metropolitana
W come viva la seconda A
Z sono gli zaini di qua e di là.

***

FILASTROCCA DELLA SECONDA B

Autore 2^B Gentilino – 20/03/2012

La filastrocca della 2^B ve la canto subito qui.
A come Anna Paola che va in piscina
B come Bianca che è mancina
C sono Cecilia e Chiara che va ai giochi serali
D come le decine, fondamentali
E è Even, veloce come nessuno
F come forse arriverà qualcuno
G è Greta con la casa in campagna
I come inglese della Gran Bretagna
L è Luca che sta quasi seduto
M come motoria che ci piace in assoluto
N sono come Nicolàs e Niccolò, nuovo arrivato
O come Oleksandr che l’Ucraina ha lasciato
P sono i Pietro che si dedicano al disegno
Q come quaderni dove lasciamo il segno
R è Rodolfo, tifoso milanista
S come Simone che invece è un ciclista
T sono Totò e Tommaso che han lo stesso nome
U è ubbidire, ma non sappiamo come!
V sono Viola e Valentina coi loro fratelli
Z è Zeno alle prese coi pennarelli.

***

SE I LIBRI FOSSERO…

Autore 2^A Gentilino – 20/03/2012

Se i libri fossero di gelato
Li sfoglierei stesa sul prato.
Se un libro fosse di fragola
Leggerei sicuramente una favola.
Se un libro fosse di nutella
L’avrei sempre in cartella.
Se i libri fossero di marzapane
Li leggerei anche al mio cane.
Se i libri fossero di ceci
Ne regalerei dieci.

***

SE I LIBRI FOSSERO…

Autore 2^B Gentilino – 20/03/2012

Se un libro fosse brutto
Lo leggerei lo stesso tutto.
Se i libri fossero di budino
Li sfoglierei ogni mattino.
Se un libro fosse di gelato
Lo leggerei anche malato.
Se i libri fossero di cioccolata
Ne farei una scorpacciata.
Se i libri fossero i ceci
Ne leggerei anche dieci.
Se un libro fosse di banana
Lo finirei in una settimana

***

FILASTROCCA DELLA PRIMAVERA

Ogni giorno bel tempo si spera
perché è arrivata la Primavera.
Farfalle, api e fiori: tutti insieme di vari colori.
Le rondini arrivano a Milano
e con loro c’è pure …. un tucano!
La natura si è risvegliata
andiamo a fare una bella passeggiata.
Ci sono varie festività
tra cui una è quella del papà.
Adesso abbiamo finito,
vi salutiamo con un abbraccio infinito!

Stella e Giorgia, 4^A  Gentilino  – 19/3/2012

***

LA PRIMAVERA

Autunno è svanito
Inverno è finito …
è proprio una cosa vera:
è iniziata la primavera!
Rosso, giallo, verde, rosa:
è nata una mimosa!
Tutti con gioia,
è finita la noia!
I bambini giocano
e gli uccelli cinguettano.
Cantiamo, balliamo tutta la sera
perché è arrivata la Primavera!

Federica e Erika, 4^A Gentilino – 19/3/2012

***

DIECI CALCIATORI

Dieci calciatori entrano in campo in fila indiana
uh, che caldo! Hanno una maglietta di lana!
Di dieci calciatori ne restano nove
perché Krasic non ha fatto le prove
di nove ne restano otto
perché Cavani va a mangiare il risotto
di otto ne restano sette
perché Vidal va a mangiar le orecchiette
di sette ne restano sei
perché Di Vaio è pieno di nei
di sei ne restano cinque
perché a Etò lo morde una lince
di cinque ne restano quattro
perché Ibra diventa matto
di quattro ne restano tre
perché Ambrosini va dal re
tre calciatori inseguono un bue
Lusio inciampa, ne restano due
Cassano vuole rincorrere un osso
scivola su Pazzini e l’arbitro gli dà rosso!

Gianluca e Lorenzo, 4^A  Gentilino – 19/3/2012

***

I BAMBINI DELLA CLASSE

Dieci bambini vanno al mare
Ale si ferma e resta a giocare,
nove bambini vanno a scuola
dove Beatrice fa la ola
otto bambini vanno in refettorio
ma la pasta è scondita e Giulio ci mette l’olio
sette bambini stanno in pizzeria
Gianluca prende la coca-cola ma metà la butta via
Cinque bambini ascoltano Giorgia
Che racconta la storia dei Borgia
Quattro bambini cantano nel coro
Ma tra loro Vittoria canta solo il “Gloria”!
Tre bambini giocano a carte
Ma Davide scappa e vola su Marte
Due bambini raccolgono figurine
Aurora ne scova una cinquantina
L’ultima bambina è Caterina …
ma non vale: è proprio un’acciughina!

Aurora e Maria Vittoria, 4^A Gentilino  – 19/3/2012

***

DIECI MAIALINI

Dieci maialini vanno su Giove
Uno si perde e ne restano nove
Di nove ne restano otto
Perché uno vince il Superenalotto
Di otto ne rimangono sette
Perché uno, ahimè, fuma le sigarette
Di sette ne rimangono sei
Perché uno va alla festa degli obèi obèi
Di sei ne rimangono cinque
Perché uno scappa inseguito da una lince
Di cinque ne rimangono quattro
Perché uno insegue un gatto
Di quattro ne restano tre
Perché uno gioca con un bebè
Di tre ne restano due
Perché uno viene travolto da un bue
Di due ne rimane uno
Perché sta a dieta e resta a digiuno!

Alessandro e Paolo, IVA Gentilino – 19/3/2012


***

DIECI BAMBINI

Dieci bambini in fila indiana
sognan di essere su un cumulo di lana.
Davide corre, non si sa dove,
di dieci bambini ne restano nove.
I nove bambini mettono il giubbotto,
Paolo non lo sopporta e restano in otto.
Cinque ragazze hanno le mollette:
Giulio non le vuole e rimangono in sette .
Federica vuole scrivere “okey”,
ma va via e ne restano sei.
I bambini hanno secche le lingue,
Mari vuol bere e ne restano cinque.
Stella vede subito un gatto,
lo va a coccolare e ne restano quattro.
Gianluca vuole credersi un re,
lascia la banda e ne restano tre.
Rebecca ha molta paura del buio,
scappa veloce e ne restano due.
Non dovrebbe, in teoria, rimanere nessuno
ma Alessandro vuol rimanere e ne resta uno!

Benedetta e Erika 4 A Gentilino – 13/03/2012

***

I MESI DELL’ANNO

Febbraio è carnevale
dicembre è Natale
a giugno finisce la scuola
e tutti fan la ola.
Agosto in costume
gennaio a tutto volume
a settembre inizia la scuola
e i bambini fanno un’aiuola.
Luglio metà estate
e a novembre voi mangiate
ottobre è un mese normale
e i bambini stanno male.
Ad aprile c’è la Pasqua
e a maggio c’è un po’ d’acqua
e a marzo la festa del papà
e gli regaliamo un tagadà.

Camilla e Federica 4 A Gentilino – 13/03/2012

***

FILASTROCCA SENZA SENSO

Filastrocca senza senso
se è proprio come penso…
Ho tre gatti
ma son tutti matti,
guardo ogni mattina
la mia cartina,
copio dalla lavagna
mentre mangio la lasagna,
guardo la luna
seduto su una duna.
Ho un leone
che è ghiotto di bisteccone
ed ho mille maiali
con gli occhiali.

Federico Ranci Ortigosa 5^A Vigevano

***


IL PERDONO
La cosa più bella del mondo
È un bel perdono profondo
Quando si litiga si tocca il fondo
Facciamo parte di un cerchio rotondo
Che si chiama mondo
Nel mondo non si deve litigare
Ma si deve solo perdonare.
Leonardo 3ªE Tabacchi

***

La tua bellezza
Quando ti penso mi innamoro
il tuo viso è come l’oro
se ci sei tu io mi consolo
perché non mi sento più solo
Il sole è il tuo viso
che si addolcisce con un sorriso
Io a te penso tanto
ma se ci penso troppo cado in un pianto
L’amore per te è immenso
oltre che intenso
il mio cuore
batte per il tuo amore.
Il bruno dei tuoi occhi
chi non lo guarda son solo sciocchi
tu sei la ragazza più bella
il tuo viso brilla come una stella
Pietro 1D Tabacchi

***

Vorrei tanto trovare
un bel mondo da amare
pieno di pace
che a tutti piace
che ogni persona che ha un malore
abbia un dottore.
Vorrei tanto trovare
un pianeta che non sia inquinato
come un malato
ma una terra profumata
appena nata
profumata
come una margherita
appena fiorita
Riccardo 4C Gentilino

***

Vorrei tanto trovare
un posto tranquillo dove studiare
un posto bello e colorato
dove di può correre fino a perdere il fiato.
Vorrei tanto trovare
un posto dove non c’è più la guerra
né guerra in cielo,
né guerra in terra,
in questo posto regna la pace
ecco il motivo per cui mi piace.
Federico 4C Gentilino

***

L’ Amicizia
Amicizia non è avarizia
se un bambino bussa alla mia porta
io gli offro una torta .
Amicizia è un concetto
a cui penso ogni sera nel mio letto
mangiando un confetto.
Amicizia è parlare,
è cantare, è giocare
a volte anche litigare.
Un amico è qualcuno su cui contare.
3A Tabacchi

***

FILASTROCCA
Filastrocca per un cammello,
giunto a Venezia su un battello.
– Questo è il paese della cuccagna,
tutto è nell’acqua, tutto si bagna.
Pensa all’arsura del vasto deserto
e alla gran sete che hai sofferto.
– Qui posso bere quanto mi pare.
E immerge il muso nell’acqua del mare.
Ingoia un gran sorso salato
che brucia la lingua, la gola e il palato.
Deluso s’imbarca su un battello
diretto a casa il nostro cammello.
E sogna un’oasi nel deserto rovente
con un ciuffo di palme e la sorgente.
Kimberly 1D Tabacchi

***

FILASTROCCA
Io mangio il cous cous
Solo sul bus!
Quando scrivo alla lavagna
sento profumo di lasagna.
In Giappone si gusta il sushi
In Italia le uova senza gusci
Io volevo il polpettone
Ma “mamie” mi ha fatto il panettone
Quando gioco all’Enalotto
Poi mi faccio un bel risotto
Con un bel tiramisù
Anche chi è più giù si tira su.
Pizza, pizza dolce delle mi brame
Tu sei il piatto più buono del reame
Classe 3 A Vigevano

***

Nuovi orizzonti
(sonetto endecasillabo)
Quando le nere nubi si alzano
Io porgo il viso alla pioggia
Dove torno a guardare lontano
Una foglia che dall’alto volteggia.
Come il soffio del vento respiro
E la foglia continua a cadere
Un uccello su di me fa un giro
Il suo canto è per me un piacere.
Il vento sconvolge i miei pensieri
Non trovo pace nell’aria serale
Penso solo alle storie di ieri.
Le memorie che la mente preserva
Apre ai futuri avvenimenti
La via che il ricordo conserva.

Alberi
Rami al cielo
foglie alla terra,
braccia stanche e sterili
mi circondano,
sono qui
tra il vento leggero, il loro fascino
e la loro magia
ad aspettar
lo sbocciar del primo fiore.
Mirko 3 C Tabacchi

***

Poesie /filastrocche

Il grande Tommaso
Si nascondeva dietro
un vaso, Giancarlo
sempre lo cercava
e mai lo trovava.

Lupo Pietro
In classe 1b
c’è lupo pietro
che fa due passi avanti
e uno indietro
legge veloce come
il vento ma a scrivere
è il più lento.

Il naso
Un giorno Tommaso
aveva perso il suo naso
lo cercò dappertutto
ne trovò uno brutto
chiese aiuto a suo papà
che il suo naso gli da’.

La stella nel cielo brilla
Illumina la luna,
insieme girano
allegramente e fanno
un cerchio splendente.

Una anguilla di nome Camilla
Beve la camomilla
scotta tanto
allora strilla
e si illumina come una
scintilla.
Camilla gioca in sala
sale piano sulla scala
di un uccellino
trova un’ala e la
raccoglie con una pala.

Un bambino di nome Antonello
Si mette a giocare
con un anello
ma lo rompe
col martello
e lo ridipinge
col pennello.

1B Brunacci

***

Filastrocca del tempo che passa
Cari adulti
che siete stati bambini
non dimenticate quando
giocavate ai giardini.
vi piaceva la cioccolata
e detestavate l’insalata,
usavate il tempo
per fantasticare
e un po’ meno
per studiare,
andavate in bicicletta
senza avere
troppa fretta.
chi la filastrocca
tre volte leggerà
indietro nel tempo
tornerà.

Rebecca 5b Bbrunacci
Ren Ruiz 1e Tabacchi
Pamela 5b Vigevano

***
Pulcini fondenti
Tre piccole uova decorate
con eleganti cartine dorate.
La chiocciola le ha scovate
la chiocciola le ha covate
e, all’improvviso inaspettati
tre piccoli pulcini sono nati
ma accidenti
sono tre cioccolatini fondenti!
Mary e Monica 2a Vigevano

Il letto di panna
La mamma della mia mamma
che si chiama nonna Anna
dorme in un letto fatto di panna.
Le lenzuola di panna e cioccolato
cuscini morbidi come zucchero filato
che fan rimanere la gente senza fiato.

Carlotta 4A Emma 4b Vigevano

***

Re Sfortunello
Mangia la zuppa il re soddisfatto,
ma un elefante gli cade nel piatto.
Ora nel piatto non c’è piu’minestra
il re fa un salto dalla finestra.
Rimane appeso a un gancio sul muro,
lo viene a staccare Johnny canguro.
Il re va a finire in groppa a un maiale
e poi cade in terra facendosi male.
Si arrabbia il re finito per terra,
chiama i soldati vuol fare la guerra.
Ma non c’è nessuno con cui guerreggiare,
prende una nave e parte per mare.
La nave avanza sospinta da un’onda,
fa pochi metri e subito affonda.
E così indietro il re torna a nuoto
per consolarsi vuol farsi una foto.
Si mette in posa in mezzo ad un campo,
ma viene colpito in testa da un lampo.
“Questo è troppo!” fa il re soddisfatto
e decide di farsi fare un ritratto.
Ma quel pittore ci vedeva un po’male
e scambia il re per Babbo Natale.
Il re decide che sia cosa saggia
infilarsi il costume e andare alla spiaggia.
Ma mentre è sdraiato sull’asciugamano,
un pellerossa gli pesta una mano.
E la regina gli mette un cerotto
sul dito pollice che si era rotto.
Allora il re non sa più che dire,
se ne va a letto e si mette a dormire.

Mery 5a Vigevano e suo fratello Mino

Annunci
22 commenti

22 pensieri su “Questo l’ho scritto io

  1. min

    che belli!!!

  2. min

    mi piace la poesia di Pietro!!

  3. aNdRe

    belle,soprattutto la 1^ e l’ultima!!!
    che creatività…io non so nemmeno scrivere 1 testo di una ricetta:viene uno schifo!!!1

  4. valdemart

    la poesia non l’ ha scritta pietro di quest’ anno!!! c’ era già almeno l’ anno scorso , se non prima!!!!

  5. pietrola

    ciao sono pietro leoni amato (creda che l’abbiate capito xD) non l’ho scritta io la poesia… di cose così (senza nessunissima offesa 😀 ) non ne scrivo… credo che sia di pepe… 😉

  6. Federico R

    Quella filastrocca che inizia con:
    Io mangio il cous cous
    solo sul bus…
    è scritta da una classe che adesso è una quinta.
    (Lo so perchè lo scritta io con la mia classe).

  7. Federico R

    Vi piace la filastrocca che ho scritto io?
    (In alto,firmata con Federico Ranci Ortigosa 5^a Vigevano)

  8. Aileen M.

    Concordo con MIn… Che bella poesia! 🙂 Quindi pietro nn l’hai fatta tu?

  9. Min

    Credevo che l’aveva scritto Pietro L.A

  10. Sachi F

    a me piace molto quella che fa cosi:
    autunno e svanito
    inverno e svanito
    quella di Federica ed Erika 4^A gentilino

  11. Federico A

    Bravo Federico,
    bella la tua filastrocca

  12. federycor

    Grazie, Fede!!!

  13. federycor

    Molto belle quelle in cui i protagonisti sono 10, poi 9, 8…
    Complimenti agli autori!

  14. Paolo cotini

    Bravo Ale

  15. Pietro

    Bella quella di Leonardo 3E!

  16. Pietro

    Complimenti a Mirko 3C, per il suo endecasillabo. Quella è poesia!

  17. Pietro

    vi piace la mia poesia?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: